Tag

, , , , , , , , , , , ,

Paesaggio della provincia riminese

Tutti noi sappiamo sorridere e ridere. Da bambini eravamo dei campioni, ma oggi? Quanti di noi sorridono e ridono almeno una volta alla settimana? Quanti tutti i giorni?

Sembra cosa di poco conto, ma allargare le labbra, mostrare i denti, fare uscire il suono non trattenuto che cresce dentro di noi in modo incontrollato è fondamentale. Fondamentale per distendersi, per prendere le giuste distanze dal mondo, per creare un contatto con chi ci sta accanto, per accogliere.

Se ci fosse un corso di ‘ridologia’ lo frequenterei immediatamente. Se ci fosse un master in ‘sorridologia’ mi specializzerei subito. E dato che conosco l’importanza di questi gesti, ho scelto tre docenti d’eccezione che ci accompagneranno in una passeggiata irresistibile alla scoperta di ‘risi-sorrisi’ nuovi.

Signore e signori, ho il piacere di presentarvi ‘Tre Mandorle ridoline’, una selezione accurata di libri volta a regalarci solo momenti piacevoli, che quelli brutti non li vogliamo!

Urbino_un angolo raccolto

Oh tu che ami stare nel bar raccolto, intimo, dove tutti conoscono tutti. Sì, a te che ami la risata grossa, grassa, magari seduto davanti a un caffè oppure in piedi, al bancone, davanti a una pinta di birra. La tua mandorla è “ilMorandazzo” di Massimo Pica. Qui, il tuo ‘riso-sorriso’ è reale, è filosofeggiante sulla morale cinematografica, è immediato e appoggiato dal sentire comune, è corretto da una dose speciale di ironia e pragmatismo. Troverai le pellicole del passato che hai visto innumerevoli volte; troverai i film più recenti che ancora non hai avuto modo di guardare. Sentirai nascere in te il desiderio di organizzare un cineforum per verificare – con i tuoi amici – se quello che c’è scritto in questo libro è realmente vero. E lo farai, eccome se lo farai.

Cesenatico e la voglia di divertirsi

Oh tu che ami i cantautori nostrani, gli artisti a tutto tondo, gli spettacoli all’aperto durante la bella stagione. Tu che probabilmente sarai seduto sul marciapiede con un calice di vino in mano, le gambe un po’ scoperte per via del caldo e quella goccia di sudore lungo la schiena che ti ricorda che siamo quasi in estate. La tua mandorla è “Al cuore non si comanda, ai dipendenti sì” di Davide Di Rosolini. Qui, il tuo ‘riso-sorriso’ è fruttato, con un retrogusto amaro. E’ tutto un ingrandire, un rimpicciolire, un dare spazio ai silenzi. E’ una voglia irrefrenabile di divertirsi compensata da un ricordo tagliente, soffocante. E’ un sorridere e fare sorridere, nonostante il cuore ti chieda pietà, nonostante quel dolore opprimente che spinge fino a salire alla bocca dello stomaco. Si fa pace con la morte, per scrivere un inno alla vita. Si vive fino in fondo il dolore, per aprire l’anima all’amore e alla poesia.

Il mio amato cane

Oh tu che ami giocare sebbene le fotografie ti rammentino che l’età fanciullesca vera e propria è passata da un po’. Tu che davanti a un pallone non sai resistere. Tu che di fronte a una bambola vai a recuperare la tua compagna di giochi, sepolta – eppure custodita – in quella vecchia scatola abbandonata nell’angolo più buio dell’armadio. La tua mandorla è “ANIMALI SBAGLIATI” di Franco Matticchio. Qui, il tuo ‘riso-sorriso’ ritorna genuino, spontaneo, tenero. Finirai per accogliere con dolcezza amorevole immagini che sanno di passato ancora presente. E non ti preoccupare se “IL PORCELL” telefona, mentre “LA FOCA MOKA” si versa un caffè. Che tu ascolti le note soavi de “L’ARPADILLO” o il groove de “IL GATTO RAPDAGIO”, ricordati che “L’AGENTE SEGRETO 00SETTER” lavora per noi e oggi parte per una nuova missione: trovare “IL TORO SUBITO”.

§ § §

Everyone can smile and laugh. When we were children, we were champions. How many times do we smile and laugh today?

It is not a banality. To open lips, to disclose teeth, to come out the inside sound is essential. It is essential to help to relax, to take the distances from the world, to create a contact with other person, to welcome.

If there was a course to laugh I would attend it. If there was a Master’s class to smile I would follow the program. I know the relevance of these gestures and that is why I chose three special teachers that will accompany us to the discovery of new smiles.

Ladies and Gentlemen, here ‘Three funny almonds’, a careful books selection written to give us only nice moments because bad moments we do not want them!

To you that love to stay into a cosy café. You that love the hearty laughter when you seat in front of a cup of coffee or you are standing near the counter with a beer. Your almond is “ilMorandazzo” (Gianni Morando Morandazzo’s book) of Massimo Pica. Here, your smile is real, instant, tied to common sense and supported by a special dose of irony and pragmatism. You will find movies from the past that you saw innumerable times; you will find the recent movies that you missed. You will organise a cinema discussion to verify if the book words are true. And you will do it, I am sure.

To you that love local singer-songwriters, well-rounded artists, summery open-air events. You that seat on pavement with a wine glass in your hand, your legs a bit discovered for the hot, while a drop of sweat remembers you that the summer is coming. Your almond is “Al cuore non si comanda, ai dipendenti sì” (You cannot rule the heart, but you can rule your employees) of Davide Di Rosolini. Here, your smile is fruity and bitter. You will be able to see the space of silences and the compensation between a desire of entertainment and a suffocating and sharp memory. It is a smile done and received when the heart asks you pity and when the pain is a stab in the stomach. They make up with the death to write a life chant. They live the pain all the way to open the soul to the love and the poetry.

To you that love to play, although photographs remember you that childlike age is gone. You that when you see a ball you do not resist. You that when you see a doll hurry to take your playmate, which lives in an old box inside the wardrobe. Your almond is “ANIMALI SBAGLIATI” (Wrong animals) of Franco Matticchio. Here, your smile come back natural, spontaneous and tender. You will house, with loving sweetness, old pictures that smell like a past. Therefore, you do not worry if the pig (“IL PORCELL”) is on the phone, while the seal (“LA FOCA MOKA”) pours a bit of coffee. You are lucky because you can choose between agreeable notes of the armadillo (“L’ARPADILLO”) and the groove of the rap cat (“IL GATTO RAPDAGIO”), but you remember that the secret agent “00SETTER” (“L’AGENTE SEGRETO 00SETTER”) works for us and today it leaves for a new mission: it has to find a missing bull (“IL TORO SUBITO”).

Annunci