Tag

, , , , , , , ,

La classica fontana torinese

Oggi ridiamo, ci divertiamo, torniamo bambini e ripensiamo al barattolone di pennarelli a punta grossa appoggiato in mezzo al tavolino dal quale, per trovare il colore che ci serviva, dovevamo estrarne un bel po’.

La mostra odierna è inserita all’interno del palinsesto culturale “Torino incontra Berlino – Duemilaquindici” e vedrà l’artista presente al “Salone Internazionale del Libro” che, non dimenticate, comincia oggi.

Immergiamoci, dunque, nell’esposizione gratuitaCreaturine. Lo strabiliante ed esilarante mondo di Nadia Budde”, allestita presso il Goethe – Institut Turin fino al 30 maggio 2015.

Protagonisti sono i disegni che spaziano dal bianco/nero al colore decisamente vivace, nei quali le matite e i pennarelli danno vita a mostri, personaggi, animaletti: ho trovato particolarmente carina l’immagine di un carlino con gli occhi bassi e il suo collare nero decorato da inserti rossi.

Non preoccupatevi per le frasi scritte in tedesco, c’è la traduzione cartacea che vi farà morire dal ridere, così come susciteranno tenerezza “le ragazze della palazzina” con il loro essere diversamente belle o il Sig. “Thilo Bianchi” che tenta di abbottonare la camicia rossa, ahimè, troppo stretta.

E’ un mondo giocoso che coniuga perfettamente immagine e parola ed è ideale per i fanciulli di tutte le età. Il tremendo essere che abita i nostri incubi, alla fine e a guardarlo bene, così tanta paura non fa e le creature dalle fattezze più strane, contenute dal contorno nero, suscitano solo tanta simpatia e dolcezza.

Siete pronti, quindi, a sorridere e magari a tornare a casa, togliervi le scarpe e, a piedi nudi, coricarvi per terra a disegnare topini rosa o il faccione di chi vi sta antipatico?

Io ho già tirato fuori l’astuccio!

Annunci