Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Le scimmie di Gibilterra

Ieri si è conclusa l’edizione 2015 di “Biennale Democrazia” e il secondo evento inserito nel palinsesto di cui avrei piacere di parlarvi è quello che si è tenuto giovedì 26 marzo presso “Il Circolo dei lettori” alla presenza di Massimo Picozzi e di Maurizia Cacciatori.

L’incontro ha consentito di esaminare il fenomeno del cyberbullismo dal punto di vista dello psichiatra e dal punto di vista della sportiva e mi ha fatto riflettere su alcuni aspetti:

  1. i social media e la rete in generale non tengono conto del linguaggio non verbale
  2. il cyberbullo ha in comune con gli adulti un comportamento: rivela i pettegolezzi e inganna (e questo crea disagio a qualsiasi età aggiungo io)
  3. l’operare in modo anonimo tira fuori il peggio di noi stessi (si pensi agli esperimenti di Milgram e di Zimbardo e alla drammatica storia di Amanda Todd)
  4. l’ironia è un ottimo strumento per sconfiggere un bullo

Forse dovremmo cercare di imparare nuovamente a fare gruppo e a sentire la necessità di aiutare chi ci sta accanto: da soli, alla fine, non si va da nessuna parte.

Annunci