Tag

, , , , , , , , , , , ,

Biennale Democrazia

Dal 25 al 29 marzo 2015 Torino ospita la quarta edizione di “Biennale Democrazia” una manifestazione culturale volta a diffondere e promuovere il concetto di democrazia latu sensu inteso attraverso incontri, dibattiti e opere artistiche.

Il titolo di quest’anno è particolarmente suggestivo: “Passaggi” e gli eventi a esso correlati sono moltissimi e tutti di grande interesse. Io ne ho seguiti due.

Il primo momento che mi piacerebbe condividere con voi è la mostra “Border crossing, global mobility” inaugurata il 25 marzo presso la Main Hall del Campus Luigi Einaudi dalla curatrice Patrizia Bottallo e alla presenza dei due artisti Eva Leitolf e Victor López González.

Postcards from Europe 03/13 work from the ongoing archive” è il progetto di Eva Leitolf che focalizza l’attenzione su oggetti, su cose inanimate che richiamano la mente dell’osservatore alla nozione di migrazione, sia sotto il profilo di chi abbandona la propria terra sia sotto il profilo di chi subisce il flusso migratorio. Un richiamo particolare meritano l’immagine “Aranceto, Rosarno, Italia 2010” e il suo relativo testo: la mente non può che correre ai fatti di cronaca tristemente noti.

Atlas 2013” è invece il progetto di Victor López González e, a mio parere, è decisamente splendido! Si tratta di rettangoli neri ove sono impresse le immagini delle c.d. “donne tartaruga“, donne che passano il confine con i loro carichi e le loro merci addossati sulle spalle per un peso – si legge in mostra – di 80 Kg (la ragione è ravvisabile nel fatto che ciò che si ha addosso non è ritenuto bagaglio e, quindi, non sottoponibile al dazio doganale). Un valore aggiunto è dato dalle parole scritte in bianco su sfondo anche esso nero che vanno a integrare le immagini già di per sè evocative.

Non capisco moltissimo l’arte contemporanea, anche se mi piace vederla, questa però è decisamente affascinante, in quanto il percepito dell’osservatore coincide con il messaggio trasmesso dall’autore. Merita infatti un cenno il numero, scritto in colore bianco e sempre su sfondo nero, individuante le coordinate geografiche del confine dove le foto della sezione “Border Crossing” sono state scattate (opera sempre di Victor López González).

Vi consiglio quindi di vedere Passaggi di confine, mobilità globale – Border crossing, global mobility” che si tiene a Torino presso la Main Hall del Campus Luigi Einaudi fino al 25 aprile 2015 (dal lunedì al venerdì con orario 08.00-20.00 e il sabato con orario 08.00-14.00).

Il tema “Passaggi” non poteva essere espresso in un modo migliore!

 

Annunci